Type to search

Villa Torlonia a Frascati: per una gita fuori porta

ville

Villa Torlonia a Frascati: per una gita fuori porta

Share

Se ci si trova a Roma e si vuole passare una giornata appena fuori dalla capitale, Villa Torlonia di Frascati costituisce un’ottima occasione di relax e cultura.

Villa Torlonia è un’altro esempio di villa per l’otium degli intellettuali. Voluta infatti dal letterato Annibal Caro nel 1563 e in ritiro qui si dedicò, nell’ultimo periodo della sua vita, alla traduzione dell’Eneide di Virgilio, impresa che gli valse la fama.
La villa passo poi per varie proprietà, rimanendo però vicina all’ambiente papale. Trascorsero infatti qui le loro giornate i pontefici Paolo V e Gregorio XV.

Il passaggio di proprietà tra le varie famiglie nobili fece sì che nella tenuta fossero investite molte risorse e che venissero coinvolti diversi architetti anche molto importanti. Ad esempio la famiglia di Papa Gregorio XV, proprietaria nella primi decenni del 600 chiamò Carlo Maderno ad occuparsi dei progetti di sistemazione della proprietà.

La ricchezza di storia di questo luogo però purtroppo è andata persa. In seguito ai drammatici bombardamenti che colpirono la città di Frascati nel settembre del 1943 infatti Villa Torlonia fu danneggiata in maniera irrecuperabile. L’edificio fu quindi completamente demolito e al suo posto venne realizzato un nuovo edificio residenziale.

Quello che rimane oggi di Villa Torlonia è il meraviglioso parco divenuto proprietà pubblica nel 1954. Già da questo però è possibile comprendere la bellezza e la grandiosità che doveva avere la villa. Il parco infatti è strutturato per terrazzamenti in cui si alternano delle zone con piccoli boschetti piuttosto fitti con altre in cui troviamo delle aiuole secondo la struttura caratterizzante il giardino formale all’italiana.

Quello che è ancora intatto del giardino di Villa Torlonia sono invece i meravigliosi giochi d’acqua che collegano i vari livelli del giardino e che culminano nel Ninfeo e nel teatro dell’acqua realizzati da Carlo Maderno e vero fiore all’occhiello di questo parco che ancora narra lo splendore della sua storia.

Tags:

Leave a Comment

error: Content is protected !!