Type to search

Il ponte Garibaldi: l’eroe dei due mondi per Trastevere

Ponti

Il ponte Garibaldi: l’eroe dei due mondi per Trastevere

Share

Il ponte Garibaldi è uno dei ponti risorgimentali frutto di un accurato lavoro di recupero e miglioramento degli argini e dell’assetto del fiume Tevere.

L’opera infrastrutturale fu voluta per risolvere le questioni di collegamento urbanistico della Roma capitale d’Italia.
In particolare la situazione dei collegamenti sul Tevere apparve in tutta la sua drammaticità a seguito di una terribile piena che interessò Roma nel 1870.

In quella situazione si rese necessario un ripensamento della situazione dei ponti sul Tevere. operazione che peraltro era già iniziata sotto il controllo papale, ma l’unità d’Italia diede una accelerazione alla questione.
In particolare apparve immediatamente come il numero dei ponti percorribili sul Tevere fosse assolutamente inadeguato.

Ponte Garibaldi è quindi il primo ponte di Roma Capitale, per la sua epoca di costruzione appare anche molto moderno ed innovativo. Progetto dell’architetto Vescovali, la struttura portante venne infatti realizzata in ferro (rinforzata poi con del cemento armato durante un restauro del 1953) e poi rivestita in lastre di travertino.
Gli apparati decorativi risultano abbastanza scarni e troviamo solo delle colonne in marmo che riportano delle scritte che ricordano i luoghi significativi delle vicende di Garibaldi.

Ponte Garibaldi rappresenta quindi una prima pietra simbolica, ma anche concreta, nella costruzione della nuova capitale del neonato Regno d’italia che rende onore ai suoi eroi e padri fondatori.

Tags:

You Might also Like

Leave a Comment

error: Content is protected !!