Type to search

I ponti del Tevere: una storia di tecnologia e civiltà

Ponti

I ponti del Tevere: una storia di tecnologia e civiltà

Share

Qui nasce il fiume sacro ai destini di Roma.
Questa è la scritta su una targa collocata presso la sorgente del Tevere sul Monte Fumaiolo in Emilia-Romagna. Le sue acque scorrono per 405 Km prima di buttarsi nel Mar Tirreno e lungo il suo percorso sono stati edificati molti ponti. Dopotutto il suo percorso taglia quasi orizzontalmente la penisola italiana e lungo le sue anse si è andata costruendo la città eterna.

Il collegamento fra le due rive risultava quindi un problema importante dando origine alla storia dei ponti del Tevere.
Il nucleo di origine della città di Roma si collocava sulla riva destra del fiume, i ponti cominciarono ad essere realizzati quando Roma prese controllo in maniera definitiva della sponda sinistra.
Infatti in tempi di incertezza sociopolitica, il fiume oltre a costituire una fonte di acqua era prima di tutto una possibilità di difesa e controllo del territorio.
La necessità di attravesamento del fiume era risolta tramite rudimentali ponti del tevere in legno che potevano essere distrutti in tempi rapidi in caso di attacco. Solo una situazione politica più stabile permise la costruzione di ponti in pietra alcuni dei quali con modifiche nel corso dei secoli sono giunti fino a noi.

Diciamo però che la maggior parte di ponti del Tevere che vediamo oggi sono legati allo sviluppo della città papalina, e soprattutto all’espansione urbana che la capitale ebbe a partire dall’800.

La storia dei ponti del Tevere però è anche una storia di ingegneria e di tecnologia, infatti si passa da ponti a cinque arcate in pietra, a ponti ad unica arcata sottili ed eleganti in cemento armato, grandi prove di fiducia nelle nuove tecnologie e sfide costruttive figlie della cultura del ‘900.

Ecco quello che vogliamo fare: raccontarvi una per una le storie dei ponti del Tevere, perchè costituiscono uno dei caratteri forti della città di Roma e non vanno guardati con superficialità.

Tags:

You Might also Like

Leave a Comment

error: Content is protected !!