Type to search

Zaha Haid : CityLife – Milano,Una citta’ Italiana nella sfida di una nuova urbanistica e di una nuova architettura.

Moderno

Zaha Haid : CityLife – Milano,Una citta’ Italiana nella sfida di una nuova urbanistica e di una nuova architettura.

Share

L’architetto Hadid ha conquistato la notorieta’ attraverso progetti per edifici pubblici,ma ad un punto della sua carriera ha voluto confrontarsi anche con quello che viene chiamato comunemente come “housing”. Il tema delle residenze e’ un tena che Zaha Hadid ha gia’ affrontato in altre citta’,come ad esempio in Vienna con il progetto di riqualificazione e valorizazzione del viadotto Spittelau. Ma a Milano si inserisce nel master plan di CityLife, un’ambizioso master plan di cui la citta’ vuole dotarsi. E’ una nuova scommessa quella che l’amministrazione ha pensato per la citta’ stessa. Il progetto ambizioso di mediare tra il desiderio di nuovi spazi economici legati a sviluppi residenziali,commerciali e l’esigenza di rileggere citta’ europee in una nuova luce. Un nuovo sviluppo urbanistico che prevede residenze di lusso e servizi affidate a grandi firme dell’architettura, ma soprattutto vuole essere un esempio di come l’architettura possa anzi debba contribuire alla soluzioni di molti problemi,che l’abitare nelle sempre piu’ grandi citta’ moderne europee comporta. In CityLife Si punta al verde, all’efficenza energetica,nascono nuove idee;le torri verdi, si ampliano le zone pedonali, sistemi di piazze comunicanti. In questa che vuole essere una rivoluzioni architettonica di Milano si inseriscono le residenze di Hadid. Sono sette edifici di varie altezze con alloggi di diversi tagli. I volumi e le forme curvilineo tipiche di Zadid sono appena accennate in questi edifici sufficienti pero’ a distinguerle come in un marchio di brand, anche da lontano.

Nel rispetto e congruenza con I manifesto di CiyLife lo studio dota gli estermi degli edifici di rivestimenti interessanti. Appaiono a prima vista come un decoro,man mano che ci si avvicina sembrano anche una sorta di fodera a contrasto con il bianco; sono in effetti dei rivestimenti tecnologici che consentono una maggiore efficienza energetica e alti standard di sotenibilita’. L’interesse dello studio Hadid sembra come in molti altri interventi, quello del progetto di insieme, dell’unita’ stilistica,della composizione dei volumi che tutti insieme fanno si che il complesso residenziale CityLife volga lo sguardo ad un altro progetto per la citta’ di Milano , quello del grattacielo “”Generali Tower””.
Il grattacielo offre una visione panoramica sulla città di Milano ed In linea con lo stile Hadid la torre si distingue per un virtuosismo costruttivo dato dalla torsione verticale dello tesso. Gli ultimi piani degli uffici per effetto della torsione sono orientati in direzione del centro città. Nel rispetto del manifesto di CityLife tutte le tecnologie attuali possibili sono state usate nella costruzione ,nei rivestimenti ,nelle illuminazioni ,nel risparmio energetico,negli impianti intelligenti di domotica. Ed è questo il contributo dello studio Hadid per un nuovo concetto dell’abitare di cui la città ha inteso dotarsi.

error: Content is protected !!