Type to search

Fontana del Tritone: una celebrazione per la famiglia Barberini

fontane Roma

Fontana del Tritone: una celebrazione per la famiglia Barberini

Share

La fontana del Tritone costituisce un’altra delle fontane regalate a Roma del genio di Bernini.

Si tratta anche in questo caso di un’opera che nasce per motivi assolutamente non casuali, anzi trova l’occasione in molti fattori concomitanti.

Innanzi tutto Papa Paolo V aveva dato avvio a dei lavori per la realizzazione di un nuovo acquedotto, quello detto dell'”Acqua Paola”, una nuova diramazione rispetto all’acquedotto dell’Acqua Vergine (che alimenta la Fontana di Trevi) e quello dell’Acqua Felice dando così la possibilità di realizzare nuove fontane in nuove zone della città. L’opera infrastrutturale fu terminata nel 1610.

Nel 1623 sul soglio pontificio sali però Papa Urbano VIII Barberini. appartenente all’importante famiglia che proprio in quegli anni (1625-1633) stava facendo erigere un nuovo palazzo celebrativo dell’impoertanza della famiglia. Il progetto fu affidato ad architetti di primo piano: prima Carlo Maderno a cui succedette Bernini coadiuvati da Francesco Borromini.

E proprio sulla Piazza antistante il nuovo edificio, il Papa commissionò sempre a Bernini la realizzazione di una nuova fontana che sfruttasse le acque del nuovo acquedotto.

Così proprio in quella che oggi si chiama Piazza Barberini trovò sede la Fontana del Tritone.

Questa, proprio come suggerisce il nome, rappresenta un tritone che posto su una conchiglia bivalve soffia in una conchiglia.

Per la Fontana del Tritone quindi Bernini si rifà alla mitologia, secondo cui il Tritone soffiando nella conchiglia era in grado di governare il mare ed in particolare di generare le onde o di calmarle.

Il piedistallo della fontana è costituito da quattro delfini con la coda in alto e la bocca a pelo d’acqua nella vasca che raccoglie lo zampillio della fontana proveniente invece dalla conchiglia in cima alla composizione delle figure.

Quello che colpisce della fontana è sicuramente la figura muscolosa e possente del Tritone, sicuramente celebrativa della nuova parte di città tutta firmata Barberini.

 

Tags:

You Might also Like

Leave a Comment

error: Content is protected !!